Periodo di incubazione

Se ieri eri tossito per strada o dovevi comunicare a lungo con un collega malato, e oggi ti senti ancora allegro e sano, non aver fretta di rallegrarti. Forse il periodo di incubazione di ARVI non ha avuto il tempo di finire e la malattia ti sta solo aspettando.

Cos'è?

Il periodo di incubazione è il tempo impiegato dal virus per entrare nel corpo e dalla sua infezione fino a quando non vengono rilevati i primi sintomi della malattia.

In questo momento, l'agente patogeno si riproduce attivamente nel corpo umano e non si manifesta esternamente.

Maggiore è il livello di immunità, più a lungo la persona infetta è in grado di sopportare disturbi e più a lungo sarà il periodo di incubazione. Ma alcuni valori medi della durata del periodo nascosto possono essere chiamati.

Conoscere la durata del periodo di incubazione aiuterà nella prevenzione della SARS. Ciò è particolarmente importante durante un'epidemia, quando le fonti di infezione sono circondate da tutti i lati.

Periodo di incubazione degli adulti

Il termine infezione virale respiratoria acuta nasconde più di cento virus.

È possibile determinare esattamente quale di questi ha colpito il paziente, solo mediante analisi e sintomi specifici.

Nonostante il nome collettivo comune, i virus sono molto diversi l'uno dall'altro.

A questo proposito, è difficile dire esattamente per quanto tempo dura la sua incubazione. In media, ARVI entra nella fase della malattia in 5-7 giorni.

Se si esaminano separatamente i principali tipi di virus, è possibile distinguere tali periodi di incubazione:

  • infezione da rinovirus - fino a cinque giorni;
  • infezione da adenovirus - 3-7 giorni;
  • influenza - fino a tre giorni;
  • parainfluenza - da 2 a 6 giorni.

Periodo di incubazione nei bambini

Il periodo di incubazione nei bambini dura meno che negli adulti. A causa del sistema immunitario immaturo del bambino, il virus dell'influenza può richiedere solo 3 ore prima di entrare nel corpo prima che compaiano i primi sintomi.

In media, il periodo di incubazione della SARS nei bambini dura da alcune ore a 7 giorni.

Nei bambini al di sotto di un anno, queste malattie appaiono estremamente raramente. I neonati sono protetti dall'immunità materna, che ricevono con il latte, e sono raramente visti con estranei che potrebbero essere la fonte della malattia.

Come dice il dott. Komarovsky: il corpo dei bambini è soggetto a infezioni respiratorie acute e infezioni virali respiratorie acute nel periodo da uno a sei anni, quando la protezione materna scompare gradualmente e il proprio sistema immunitario non finisce ancora di formarsi.

Come negli adulti, la malattia può essere rilevata solo nei bambini con l'aiuto di test.

Ma i genitori possono notare le prime manifestazioni di ARVI guardando attentamente il bambino.

Se il bambino è diventato irrequieto, ha perso l'appetito ed è debole, dovresti consultare un medico.

L'uomo è contagioso in questo momento?

Una persona molto spesso diventa contagiosa tre giorni prima che compaiano i primi sintomi. Per tutti i virus, questo periodo di tempo è diverso.

Pertanto, se si sospetta un'infezione virale respiratoria acuta, si consiglia di indossare immediatamente una benda medicale che protegga gli altri dai germi.

Si considera che il paziente sia contagioso solo durante l'incubazione. Ma nella maggior parte dei casi, il rischio di infezione rimane fino al recupero e alla completa scomparsa delle cellule del virus dal corpo.

Il contagio di una persona dipende anche dal tipo della sua malattia.

L'adenovirus può entrare in una forma latente e depositarsi nelle tonsille, lasciando il portatore della persona guarita dell'infezione.

Se una persona si sta riprendendo, dovresti evitare il contatto prolungato con lui e trovarsi nella stessa stanza.

La stanza deve essere sempre ventilata più volte al giorno e regolarmente effettuare la pulizia con acqua.

Infezione da Rhinovirus

In quasi il 50% dei casi di diagnosi di ARVI, questa abbreviazione nasconde esattamente l'infezione da rinovirus.

In media, il periodo di incubazione dell'infezione è di 1-5 giorni.

L'obiettivo principale dei rinovirus è la mucosa nasale, in cui iniziano i processi infiammatori.

Una delle manifestazioni è abbondante secrezione nasale ed edema della mucosa.

Caratterizzato anche da tosse, rossore del bianco degli occhi e lacrimazione.

Un aumento della temperatura non è una manifestazione caratteristica di questo virus. Sullo sfondo di queste manifestazioni, la temperatura può rimanere normale o salire ai numeri subfebrilari.

La malattia di solito dura da 7 a 10 giorni. Ma la congestione nasale può durare per due settimane.

Infezione da adenovirus

Gli adenovirus non sono comuni tra gli adulti e più spesso colpiscono i bambini. L'infezione da adenovirus rappresenta tra il 2,5% e il 5% di tutte le malattie della SARS.

In media, il periodo di incubazione dura da 3 a 7 giorni. Il virus colpisce il tratto respiratorio superiore, le mucose degli occhi e il tratto gastrointestinale.

La malattia inizia più spesso dalla fase acuta. Anche se ci sono casi in cui si sviluppa gradualmente e la malattia si manifesta solo dopo 9-14 giorni.

I primi sintomi alla fine del periodo di incubazione sono un forte aumento della temperatura, tosse, naso che cola, gonfiore e arrossamento delle mucose.

Inoltre, l'infezione scende al di sotto e penetra nel tratto digestivo, in particolare nell'intestino e nella vescica.

Uno dei segni distintivi dell'adenovirus è un aumento dei linfonodi sottomandibolari e ascellari. Spesso il virus porta a rinite, faringite e tonsillite.

La malattia di solito dura due settimane.

Con un trattamento inadeguato, sono possibili numerose complicazioni gravi: polmonite, encefalite, antritis, congiuntivite, cistite, ecc.

La fonte dell'infezione è portatrice dell'infezione o dei microbi sulle superfici domestiche.

Gli adenovirus sono resistenti alle influenze ambientali e possono sopravvivere a temperatura ambiente in acqua o su qualsiasi superficie della casa per un massimo di due settimane.

Pertanto, si raccomanda una pulizia frequente per prevenire ulteriori infezioni.

Una persona per lungo tempo può rimanere portatore di adenovirus, anche dopo aver eliminato i principali sintomi della malattia. L'infezione nella forma latente è conservata a lungo nelle tonsille. È necessario trattare la malattia con cura e in modo completo per prevenire ulteriori infezioni.

influenza

Rispetto ad altri virus, l'insorgenza dell'influenza è accompagnata da un'intossicazione particolarmente grave. Per questa malattia è caratterizzata dalla rapida comparsa dei primi sintomi.

Il periodo di incubazione in questo caso sarà da un paio d'ore a tre giorni.

I principali sintomi della malattia sono febbre, brividi, debolezza. Grave mal di testa, dolori articolari e pressione nella zona dei bulbi oculari spesso precedono le principali manifestazioni della malattia, comparendo prima che la temperatura aumenti.

Inoltre, l'influenza è caratterizzata da congestione nasale e abbondante naso che cola. Ma spesso questi fenomeni catarrale compaiono solo pochi giorni dopo l'inizio della malattia.

Le fonti di infezione possono essere sia una persona malata che oggetti domestici con cui è stato in contatto.

L'astuzia dell'influenza è che il virus è estremamente vitale: l'attività sulla superficie delle cose può essere una settimana, e nella polvere - fino a un mese.

La fase severa della malattia passa in 3-4 giorni. Con la giusta immunità, i sintomi scompaiono entro 7 giorni.

Ma una persona infetta dall'influenza può essere contagiosa un giorno prima che compaiano i primi sintomi e rimanga pericolosa per gli altri in media per altri cinque giorni dall'inizio della malattia.

L'influenza è molto pericolosa per le sue conseguenze. Altre infezioni batteriche sotto forma di meningite, sinusite, polmonite secondaria possono unirsi a questo. L'infezione influenzale può portare a una diminuzione della funzionalità del cuore, dei reni e della sordità.

parainfluenza

Il tempo di incubazione della parainfluenza è in media da 2 a 6 giorni.

L'infezione da virus si verifica durante il contatto prolungato con una persona malata, ma anche in questo caso non è possibile al 100%.

Il paravirus non resiste agli effetti dell'ambiente, pertanto la disinfezione tempestiva e il trattamento termico possono salvare dall'infezione.

L'inizio dello sviluppo della parainfluenza è di intensità moderata.

Poiché la fonte dell'infezione è il tratto respiratorio, i primi sintomi sono di solito gonfiore e mal di gola.

La temperatura sale a 38,5 gradi. Più tardi, la secrezione nasale si unisce a essa: leggera all'inizio e gradualmente ingrigita con il progredire della malattia.

La principale differenza tra parainfluenza e influenza normale è una tosse secca e debilitante. I casi di comparsa nei bambini di complicanze sotto forma di falsi grumi - attacchi di asma non sono rari.

Come aiutare il corpo?

Se sei già malato, cerca di non portare la malattia ai tuoi piedi.

Soprattutto se hai l'influenza, può portare a spiacevoli complicazioni.

Segui il riposo a letto, segui le istruzioni del medico e bevi più liquido caldo.

Se non siete ancora malati, ma siete stati in contatto con pazienti e sospettate di essere già infetti, è bene prendere le seguenti misure preventive:

  • bere un ciclo di farmaci immunopositivi e vitamine (dopo aver discusso con il proprio medico);
  • Arieggiare regolarmente la stanza e fare pulizia con acqua;
  • indossare una benda di garza;
  • monitorare più attentamente l'igiene personale, lavarsi spesso le mani;
  • normalizzare la dieta e i modelli di sonno;
  • vestire secondo il tempo;
  • meno per essere nei posti affollati.

Queste semplici azioni ti aiuteranno a non infettarti durante un'epidemia.

Con un alto livello di immunità, possono persino aiutarti a fermare la malattia nella fase di incubazione.

Pertanto, per una maggiore efficienza e fiducia nella forza del proprio corpo, vale la pena impegnarsi a rafforzare il proprio sistema immunitario.

In effetti, è molto più facile e più piacevole non ammalarsi che cercare modi di trattamento.

ARI. Periodo di incubazione Stadio della malattia

Dall'infanzia, un'infezione virale respiratoria fredda o acuta (ARVI) comincia a perseguitarci, che durante il resto della nostra vita spesso ricorda a se stessa, minacciando la nostra salute; soprattutto con tempo freddo. E anche se ci sembra che il raffreddore comune non causi molti danni alla salute e tu debba solo prenderlo, non dovresti trattarlo alla leggera, come con un trattamento improprio, le conseguenze saranno deludenti: l'ARVI può essere ritardata e provocare polmonite. Per evitare questo, è importante conoscere le fasi della malattia, come comportarsi durante la malattia, cosa fare e capire per quanto tempo dura ARVI negli adulti e nei bambini.

L'infezione è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria e quindi si diffonde rapidamente. L'obiettivo di questa infezione sono i luoghi affollati. Nel caso della trasmissione di agenti patogeni da una persona all'altra, si verifica un'epidemia del virus.

I primi segni di un'infezione virale respiratoria acuta:

Molto spesso, la malattia si manifesta non appena la temperatura sulla strada scende sotto i 15 gradi. Il rischio di ammalarsi aumenta in autunno, così come in inverno a gennaio e febbraio. In questo momento, il sistema immunitario è molto rilassato ed è più difficile trattare con il corpo.

Sospetto di SARS. Cosa fare

Se ti svegli al mattino, senti di aver preso un raffreddore, hai un naso che cola, dolori, il tuo corpo sta sudando, la tua testa si sta spaccando, e hai problemi in gola, non dovresti sacrificare la tua salute e andare al lavoro. Meglio stare a casa. Il tuo corpo ha bisogno di riposo. Se questo riposo è previsto per lui, i giorni freddi passeranno rapidamente e senza conseguenze. Non è necessario dimenticare che puoi infettare altre persone, specialmente durante il periodo di incubazione del virus, e quindi avranno difficoltà. Prendere un congedo per malattia e iniziare il trattamento.

Segui le raccomandazioni del medico. Non automedicare, sperando che il freddo passi presto. Questo può essere pericoloso, dal momento che questo disturbo tende ad attaccare l'intero sistema respiratorio. Se non hai nemmeno il tempo di battere gli occhi, la condizione peggiorerà: gli organi e i tessuti del corpo non riceveranno più il tasso di ossigeno necessario, il che farà soffrire i polmoni, il cervello e il cuore. Ci sono molti casi di morte con ARVI in esecuzione, quindi è necessario prendere la malattia seriamente e responsabilmente.

Periodo di incubazione dell'influenza e della SARS

Tutti conoscono i primi segni di un raffreddore: naso che cola, mal di gola, debolezza, a volte febbre. Tuttavia, pochi hanno la comprensione che il virus entra nel corpo prima che si verifichi la tosse e la temperatura aumenta. Questo intervallo di tempo è solitamente chiamato il periodo di incubazione dell'influenza e ARVI. Considera questo fenomeno più in dettaglio.

Il periodo di incubazione a freddo inizia immediatamente dopo il contatto con una persona infetta. Quando il paziente prima firma un processo di incubazione termina e inizia la malattia.

Quanto è lungo il periodo di incubazione della SARS è piuttosto difficile da determinare. Quanti giorni sono passati da quando il virus è entrato nel corpo e ha rivelato i segni di un raffreddore, in larga misura dipende dai seguenti fattori:

  • età del paziente;
  • condizioni di immunità;
  • la presenza di malattie croniche;
  • caratteristiche dell'organismo;
  • tipo di agente patogeno;
  • il grado di abbandono della malattia;
  • pronto soccorso e altri

Tuttavia, c'è un periodo di tempo per questo processo: il periodo di incubazione per la SARS negli adulti varia da 2 ore a 5 giorni. Va tenuto presente che le persone con una buona immunità possono essere portatrici ordinarie del virus e nemmeno ammalarsi, perché il loro corpo si sbarazza del patogeno del virus molto prima di quanto inizi ad influire negativamente.

Il periodo di incubazione della SARS nei bambini è più breve rispetto agli adulti. Ciò è dovuto principalmente al fatto che il corpo del bambino si distingue per la sua più forte suscettibilità agli agenti patogeni, nonché per la formazione incompleta del sistema immunitario del bambino. L'incubazione del virus in questo caso può avvenire il giorno dell'infezione del bambino in poche ore; in media, il processo dura fino a 3 giorni.

Nelle infezioni respiratorie acute sia nei bambini che negli adulti, la durata del processo dipenderà dal tipo di patogeno, cioè dall'influenza, dalla parainfluenza e da altri, poiché l'ARVI deve essere diviso in diverse sottospecie.

Sottospecie di ARVI

influenza

Nel caso dell'influenza, il tempo di incubazione dipende dal tipo di influenza. Media da 2 a 48 ore. Il termine può aumentare fino a 3 giorni molto raramente, tuttavia, è necessario considerare il numero di giorni dal momento dell'infezione fino al rilevamento dei segni della malattia. Ad esempio, l'influenza aviaria nel corpo può svilupparsi entro 7 giorni senza mostrare alcun sintomo.

I virus influenzali infettano principalmente il tratto respiratorio superiore e inferiore. Ciò porta a gravi intossicazioni nel corpo e alla manifestazione di sintomi minacciosi.

L'influenza appare rapidamente. Il primo giorno di malattia, la temperatura corporea può raggiungere anche i 40 gradi. Mal di testa dolorosi, paura del suono e dolori (soprattutto nelle articolazioni) sono anche segni della malattia. Dopo un paio di giorni, si possono osservare i sintomi catarrali, e cinque giorni dopo, la malattia inizia a diminuire, dura per circa 12 giorni, tuttavia, il rischio di infezione scompare solo cinque giorni dopo il recupero.

L'influenza in sé non è pericolosa come le conseguenze provocate da essa. Esiste il rischio che si verifichi un'infezione batterica, che si manifesta sotto forma di frontite, sinusite, meningite o polmonite. Raramente, ma può causare complicazioni ai reni e al cuore.

parainfluenza

La parainfluenza colpisce principalmente le mucose della laringe e del naso. Per quanto riguarda il virus, a differenza di altri, ha una redditività molto bassa e muore rapidamente nell'ambiente esterno, per questo motivo può essere trasmesso solo in caso di contatto positivo con il suo vettore. Il processo di incubazione è da 2 a 6 giorni.

I primi sintomi: mal di gola, accompagnato da arrossamento delle mucose della laringe e del naso. Dopo un po 'appare la scarica nasale (luce), che diventa grigia. Le temperature sono possibili

Il sintomo principale è un "abbaiare" tosse e attacchi notturni di falsa groppa. Il recupero si verifica dopo 10-14 giorni dall'identificazione dei primi segni della malattia.

Infezione da adenovirus

Questi virus colpiscono principalmente le mucose delle vie respiratorie, della vescica, degli occhi, dell'intestino e del tessuto linfoide.

Con la SARS, il periodo di incubazione è in media da 1 a 5 giorni. In casi eccezionali acuti, il periodo può essere fino a 14 giorni. Uno dei principali fattori che contribuiscono all'aumento di questo periodo è l'immunità umana.

Infezione da Rhinovirus

In questa infezione, le mucose del naso sono colpite. Hanno un basso livello di stabilità nell'ambiente e muoiono abbastanza rapidamente a temperature elevate, nonché sotto l'influenza di disinfettanti e acidi.

L'infezione può avvenire attraverso il contatto con le secrezioni del virus: direttamente con l'ammalato, o in caso di utilizzo delle sue cose. Il processo di incubazione di infezioni respiratorie acute di questa sottospecie da 1 a 5 giorni. In questo caso, c'è il seguente schema: nelle persone anziane con una forte immunità, il periodo di incubazione è più lungo e il bambino è più facilmente malato.

Le fasi di ARVI

Quanto dura questa malattia è difficile da dire. La cosa principale è non seguire le complicazioni. Qui è necessario capire come si sviluppa il raffreddore.

  1. Il corpo è infetto da un virus. L'infezione penetra nel tratto respiratorio superiore. Allo stesso tempo, diversi virus possono entrare nel corpo attraverso il rinofaringe. Un'infezione è indicata dalla presenza di molecole immunitarie nell'espettorato, dall'umidità aumentata e dallo stato del sistema immunitario stesso.
  2. Sta arrivando il periodo di incubazione di ARVI. Oltre a quanto sopra, su questo periodo della malattia, la durata del processo può dipendere dal numero di virus nel corpo e dal grado di resistenza del corpo alla malattia.
  3. Fase acuta di ARVI. Dura circa 3 giorni I sintomi si manifestano: febbre, tosse, grandi quantità di espettorato, brividi, ipertensione, il virus entra nel flusso sanguigno e può causare avvelenamento (intossicazione) e altro ancora. Durante la fase acuta, il rischio maggiore è rappresentato dalle complicazioni in caso di trattamento improprio, poiché l'espettorato e la saliva in questi tre giorni contengono il maggior numero di particelle virali.
  4. Dopo la fase acuta di una malattia tollerabile, arriva il sollievo. I sintomi come mal di testa e dolori muscolari scompaiono, la temperatura ritorna normale. Tuttavia, interrompendo il bilancio idrico, l'espettorato può ispessirsi e accumularsi, il che aiuta ad attirare infezioni secondarie, poiché i batteri iniziano a moltiplicarsi.
  5. Con il trattamento prescritto di tosse e naso che cola, inizia il recupero. Il tempo di tutta la malattia è di 7 giorni. Nel caso di un'infezione batterica secondaria, la malattia è in ritardo.

Complicazioni dopo la malattia di SARS

In caso di non recupero, ci possono essere conseguenze spiacevoli. Iniziano ad essere identificati i sintomi ansiosi: brividi severi, che possono essere accompagnati da febbre alta e assenza di febbre; aumento della temperatura corporea durante l'assunzione di farmaci antipiretici; coscienza confusa, fino alla sua perdita; mancanza di respiro, privazione di ossigeno; dolore al petto; mal di testa persistente; eruzione cutanea, emorragie; espettorato con espettorato verde, marrone o rosso; gonfiore.

Questa infezione può essere ritardata per 10 giorni e progredire rapidamente. Con tali sintomi, è necessario chiamare con urgenza un'ambulanza, altrimenti la morte è possibile.

Trattamento e prevenzione

Al fine di ridurre il rischio di malattie ricorrenti dopo infezioni virali respiratorie acute, o di non incontrare un raffreddore, si dovrebbe prestare attenzione ai medici e prendere le seguenti nomine: vaccinare, assumere immunostimolante e farmaci antivirali responsabilmente, saturare il corpo con la quantità di vitamine e microelementi necessari per il corpo, attenersi alla corretta alimentazione, rinunciare a cattive abitudini, temperare il corpo, dormire almeno 7 ore al giorno, fare ginnastica mattutina.

L'atteggiamento responsabile verso la propria salute migliorerà la funzionalità del corpo, che nel caso della SARS potrà facilmente far fronte a una malattia virale fredda o impedire loro di ammalarsi del tutto. Ti benedica!