Farmaci antivirali per bambini

I nostri bambini spesso soffrono di infezioni virali. Più spesso di quanto vorremmo, e meno spesso di quanto vorrebbero molti produttori di farmaci. Di solito nella stagione di aumento generale dell'incidenza di circa il 90% di tutte le malattie da freddo dei bambini sono causate da virus.

L'immunità delle briciole in crescita è di diversi ordini di grandezza più debole dell'immunità di un adulto, quindi i bambini sono più suscettibili al "contagio" stagionale. Il compito di genitori e medici è quello di proteggere il bambino il più possibile.

Saranno d'aiuto i numerosi farmaci antivirali attualmente disponibili in commercio presso qualsiasi farmacia? Che altro di loro - bene o male? Per rispondere a queste domande, è necessario comprendere a fondo quali farmaci antivirali sono e come agiscono.

Farmaci virali

I farmaci antivirali sono un enorme gruppo di farmaci speciali che, una volta nel corpo del bambino, sono in grado di distruggere la struttura del virus, impedendone la riproduzione o distruggendola. Per definizione, gli antibiotici non sono in grado di farlo perché il loro scopo sono batteri, bastoni e agenti patogeni atipici.

Gli agenti antivirali agiscono in due modi. Alcuni farmaci stimolano l'immunità di una persona contro il virus penetrante, mentre altri distruggono il virus da soli.

Il virus, come è noto dal corso di studi di biologia, è un organismo vivente non cellulare, con le sue molecole di DNA e RNA. È essenzialmente un parassita che può vivere e riprodursi solo in una cellula donatrice.

I farmaci antivirali sono più efficaci se presi per la prevenzione dell'influenza e dell'ARVI, quando vengono somministrati a un bambino in anticipo, senza attendere un'enorme epidemia di virus che cammina.

I farmaci antivirali aiutano il corpo del bambino a produrre l'interferone, una proteina specifica che può attivare la lotta del corpo contro i patogeni. Normalmente, la proteina interferone viene prodotta indipendentemente quando un "allarme" suona nel corpo dopo che un virus è entrato. Tuttavia, l'immunità dei bambini ancora non informati richiede in alcuni casi un supporto ragionevole e competente con le droghe.

Cosa succede dopo che il virus ha colpito

Il corpo del bambino avrà due fasi di reazione. Durante il primo, l'immunità individuerà il "sabotatore", lo identificherà e introdurrà l'attacco macrofagi e linfociti che si nutrono di tali "parassiti". Nella seconda fase, i linfociti citotossici delle cellule speciali inizieranno a distruggere le cellule infette. E i loro colleghi B-linfociti che usano la proteina immunoglobulinica procederanno alla fase finale dell '"operazione" - la distruzione del virus.

Classificazione di farmaci antivirali

Tutti i farmaci antivirali differiscono nel principale principio attivo, volto a combattere un particolare tipo di virus:

  • Farmaci antiherpetici (efficaci per varicella, herpes, herpes simplex, fuoco di Sant'Antonio, ecc.).
  • Farmaci anti-citomegalovirus (efficaci nella citomegalia).
  • Farmaci anti-influenzali (usati per l'influenza di quasi tutti i ceppi e specie conosciuti). Questi farmaci possono appartenere a uno dei due gruppi: bloccanti dei canali M2 (Remantadina, Amantadina) e inibitori della neurominidasi (Tamiflu, Relenza).
  • Antiretrovirali (usati per condizioni correlate all'HIV).
  • Diffondere lo spettro antivirus. Questo è il più grande gruppo di farmaci che "bersaglia" i virus più noti. Questi includono gli interferoni (Viferon, Grippferon, Lokferon, che trasportano i composti immunitari naturali o umani ottenuti dagli ingegneri genetici nel corpo del bambino. Tali composti si occupano molto bene dei virus, ma sfortunatamente causano molti effetti collaterali.
  • Induttori di interferoni endogeni. Questi fondi aiutano il corpo del bambino a sintetizzare il proprio interferone proteico, che sopprimerà i virus. I rappresentanti più famosi di questo gruppo includono "Cycloferon", "Kagocel", "Lavomax".

Contro i virus, usano preparati omeopatici - Oscillococcinum, Aflubin, Influcid e altri, oltre a preparazioni di estratti vegetali.

Inoltre, tutti i farmaci antivirali sono convenzionalmente suddivisi in tre tipi in base al metodo degli effetti biochimici:

  • Vaccino. Basse dosi di agenti patogeni che, quando somministrati, formano l'immunità a un virus specifico.
  • Gli immunostimolanti (responsabili dell'attivazione della produzione di cellule protettive) e gli immunomodulatori (che bilanciano i processi di difesa immunitaria) per un breve periodo aumentano le difese naturali del corpo.
  • Soppressori di virus. I farmaci che distruggono un virus bloccano la sua capacità di moltiplicarsi all'interno della cellula e rilasciare copie del virus al di fuori di esso.

Forme di rilascio

I farmaci antivirali sono disponibili in varie forme che sono convenienti per l'uso in età diverse. Il più delle volte si tratta di unguenti, compresse, gocce nasali, spray, sciroppi e supposte rettali, nonché soluzioni per iniezione in fiale (solo per uso medico).

I produttori stanno cercando di rendere gustosi gli antivirali per bambini, con aromi di frutta e bacche che sono attraenti anche per i pazienti più piccoli.

  • Secondo i genitori, le gocce nasali sono più convenienti ed efficaci per l'uso in caso di infezione virale accompagnata da un naso che cola e congestione nasale. Hanno un moderato effetto anti-infiammatorio, che è importante per il raffreddore e la tosse.
  • Candele rettali - una forma conveniente anche per i bambini molto piccoli. E anche se hanno iniziato a rilasciare farmaci di questo tipo relativamente recentemente, un tale metodo di trattamento ha sempre più fan - dopo tutto, le supposte rettali agiscono in breve tempo, sono poco costose, rapidamente assorbite nel sangue e hanno un pronunciato effetto antivirale e immunomodulatore.
  • Gli spray con farmaci antivirali sono efficaci per la laringite di origine virale e sono utili per il mal di gola con l'influenza e l'ARVI, perché non hanno solo effetto antivirale, ma anche anti-infiammatori e rigeneranti.

Alcune funzionalità dell'applicazione

L'uso di immunostimolanti solleva molte domande dai genitori.

Agiscono a livello biochimico e i meccanismi di immunità sono ancora in fase di studio.

Gli immunologi avvertono i genitori: è impossibile somministrare farmaci antivirali al bambino in modo incontrollabile e spesso. Perché l'immunità del bambino viene soppressa dalla stimolazione artificiale e il corpo del bambino diventa sempre più vulnerabile. Inoltre, la stimolazione dell'immunità può portare a un'aggressione immunitaria - la comparsa di processi infiammatori in organi e tessuti sani.

Se un bambino ha parenti stretti con malattie immunitarie (come il diabete) o con cancro, il bambino non deve usare immunostimolanti.

Al fine di scegliere il farmaco antivirale giusto, è opportuno avere un'idea di esattamente quale virus ha causato la malattia. L'influenza più comune e ARVI sono virus pericolosi che possono essere complicati da malattie gravi. Pertanto, il metodo di selezione dei farmaci tali malattie non sono trattati. Gli antivirali per l'influenza dovrebbero essere prescritti da un medico. Considerando che i farmaci anti-influenzali agiscono in modo più aggressivo e duro, ed è poco pratico portarli con ARVI. Il più delle volte, quando la SARS e le infezioni respiratorie acute prescrivono semplici bloccanti che impediscono la penetrazione del virus nelle cellule del corpo.

L'uso di farmaci omeopatici è una questione piuttosto controversa. L'omeopatia non dorme e ogni stagione distribuisce nuovi farmaci. I pazienti quasi non si lamentano di loro, perché gli effetti collaterali di prendere questi farmaci non sono stati notati, così come grandi benefici. Clinicamente, l'efficacia dei rimedi omeopatici non è stata dimostrata e, secondo molti medici, questo è un effetto placebo.

L'accettazione di farmaci antivirali per la profilassi è una questione che richiede una considerazione separata. È necessario impegnarsi nella prevenzione dell'influenza e dell'ARVI in determinate situazioni:

  • Se un membro della famiglia è malato di influenza o ORVI, cioè, la fonte dell'infezione si trova in prossimità del bambino.
  • Se un bambino nel periodo di morbilità è in attesa di un serio cambiamento nella sua vita: andrà all'asilo o inizierà a frequentare la sezione.
  • Se in una squadra - a scuola o all'asilo - più del 10% dei bambini soffre di infezioni virali. Quando il numero di casi raggiunge il 30%, questo è il motivo per cui Rospotrebnadzor e il Ministero della Salute mettono in quarantena. Ma perché aspettare quando ogni terza persona si ammala di influenza?

L'assunzione di farmaci antivirali per prevenire la malattia non garantisce al 100% che il bambino non si ammali, ma aumenta significativamente le sue possibilità di rimanere in buona salute.

Le dosi di farmaci assunte come misura profilattica dovrebbero essere la metà del dosaggio prescritto per il trattamento di una malattia già in atto.

Quando i farmaci antivirali non funzionano:

  • Con infezioni batteriche, malattie causate da microbi. Per il trattamento di questo gruppo di malattie ci sono farmaci antibatterici.
  • Con un mal di testa senza sintomi di raffreddore
  • Quando espresso sindrome del dolore con lo scopo di alleviare il dolore.

Problemi di selezione della droga

I farmaci antivirali nelle farmacie hanno rappresentato moltissimi. Diverso per il prezzo, domestico e straniero, per adulti e bambini. Ma il problema con la scelta esiste ancora. E lei è soddisfatta di serietà:

  • Innanzitutto, la maggior parte dei farmaci antivirali non si è dimostrata efficace. Le prove cliniche di nuovi farmaci sono condotte dai produttori e non da gruppi di esperti di terze parti.
  • In secondo luogo, quasi ogni stagione sui banchi dei farmacisti appaiono nuovi mezzi moderni, nomi pubblicizzati che sono più costosi dei farmaci delle generazioni precedenti, ma a un esame più attento questi farmaci di ultima generazione differiscono dai loro predecessori solo per il prezzo. La composizione è identica

Pertanto, non c'è motivo di rincorrere mezzi costosi. Credetemi, gli analoghi economici non sono peggiori nel trattamento o nelle questioni di prevenzione.

La maggior parte dei farmaci antivirali in Russia sono venduti senza prescrizione medica. In Europa, sono rigorosamente prescritti.

I preparativi fatti dai farmacisti russi sono di solito più volte più convenienti delle loro controparti straniere. Pertanto, nella scelta di una medicina, non vale la pena di pensare che un buon mezzo = mezzi costosi.

Antivirus per bambini

Quando si scelgono farmaci antivirali per i bambini, è necessario ricordare che i benefici dovrebbero superare i potenziali danni derivanti dall'assunzione del farmaco. L'antivirus "per bambini" dovrebbe avere una lista minima di controindicazioni ed effetti collaterali. Il fatto è che molti agenti con effetti comprovati negli studi clinici hanno un ampio elenco di controindicazioni. A proposito, oggi solo gli inibitori della neuraminidasi e i bloccanti dei canali M2 si sono dimostrati efficaci.

A causa dell'abbondanza di effetti indesiderati, Adapromin, Amantadine, Neovir, Ribavirin, Triazavirin non sono raccomandati per i bambini.

Il farmaco deve essere approvato per l'uso nei bambini in una particolare fascia d'età. Per quanto riguarda gli agenti antivirali, questo è un dettaglio molto importante.

Puoi conoscere vari farmaci antivirali osservando il programma del Dr. Komarovsky.

Caratteristiche di età

Le immunità del neonato e del bambino dopo un anno differiscono l'una dall'altra. E significativamente. Più il bambino diventa grande, più possibilità ha di sconfiggere un'infezione virale. Le composizioni di molti farmaci antivirali per una particolare fascia d'età di bambini sono basate sulla conoscenza di questa caratteristica. Cosa può essere applicato ad una certa età?

Bambini dalla nascita

  • Panadol". Droga russa con effetti analgesici e antipiretici. La terapia antivirale non lo è, ma è spesso usata per trattare i bambini molto piccoli con raffreddori e malattie virali a una temperatura durante la terapia. "Panadol" non influisce sul sistema immunitario. Per i bambini, si presenta sotto forma di supposte rettali e sciroppo dolce.
  • "Viferon". Efficace farmaco antivirale domestico. Questo immunomodulatore esiste sotto forma di supposte rettali, così come gel e unguento. L'unguento viene applicato sulla pelle colpita con l'herpes, il gel è ottimo per scopi profilattici.
  • "Efferalgan". Questo è un antipiretico importato con effetto analgesico. Il farmaco non appartiene al farmaco antivirale, ma viene spesso prescritto ai bambini piccoli per un trattamento sintomatico. Lo strumento è disponibile in sciroppo, supposte rettali, sotto forma di compresse effervescenti, facilmente dissolventi.
  • "Bambini Anaferon". È un immunopedrictor antivirale. Stimola attivamente il secondo stadio della difesa immunitaria - la risposta cellulare. Utilizzato per trattare diversi ceppi di influenza, la SARS. Adatto per bambini con mononucleosi, varicella, herpes. Incluso nel complesso trattamento delle infezioni da enterovirus e del coronavirus. Venduto sotto forma di compresse solubili sotto la lingua.
  • "Aflubin". Questo è un rimedio omeopatico con un effetto immunomodulatore. Insieme ai farmaci antivirali utilizzati per la prevenzione e il trattamento dell'influenza e delle infezioni virali respiratorie acute, allevia le condizioni del bambino con faringite, rinite, allevia moderatamente il dolore nei muscoli e nelle articolazioni. Disponibile sotto forma di spray per uso nasale, gocce sotto la lingua (una grande opzione per i bambini) e sotto forma di compresse sublinguali.
  • "Viburkol". Un rimedio omeopatico che viene spesso usato come coadiuvante nella terapia antivirale. Disponibile sotto forma di supposte rettali.
  • "Immunoflazidum". Sciroppo antivirale, che è prescritto per la prevenzione e il trattamento dell'influenza, compresi i ceppi pandemici, la SARS e la profilassi delle complicanze batteriche.
  • "Interferone". Questa è una miscela antivirale di interferoni derivati ​​da leucociti del sangue donati. Questo è un farmaco abbastanza serio prescritto per l'epatite B e C, il melanoma maligno. Come profilassi contro le infezioni virali influenzali e respiratorie, vengono utilizzate solo gocce nasali. Nelle farmacie, è possibile acquistare una soluzione secca per fare gocce.
  • "Nazoferon". È una combinazione di farmaci con effetto antivirale e immunostimolante. È prescritto per raffreddori prolungati, per la prevenzione e il trattamento dell'influenza e ARVI. Disponibile sotto forma di spray nel naso e gocce nasali. Gocce - una forma più adatta per i bambini.
  • "Oksolinova unguento" è un metodo ben noto e popolare di protezione contro l'influenza. Protegge le cellule dalla penetrazione del virus. Un unguento meno concentrato dello 0,25% è destinato alla lubrificazione della parte interna del naso, più concentrato del 3% - per uso esterno. Quando la stomatite "pomata Oxolinic" può essere lubrificata piaghe in bocca.
  • "Otsillokotsinum". Un altro noto rimedi omeopatici, spesso usato come mezzo per prevenire l'influenza e ARVI. Disponibile sotto forma di granuli solubili omeopatici.
  • "Timogen". È un farmaco immunomodulatore che migliora il metabolismo cellulare nella seconda fase della difesa immunitaria. Utilizzato nella prevenzione e nel trattamento dell'influenza e dell'ARVI, è prescritto come coadiuvante nel complesso trattamento delle malattie respiratorie, ad esempio in caso di bronchite. Disponibile per i bambini sotto forma di una crema per uso esterno e spray nasale.
  • "Ergoferon". È un farmaco contenente anticorpi a piccole dosi, per questo motivo viene spesso definito omeopatico. È attivo contro molti virus, spesso prescritti per la prevenzione e il trattamento di influenza e SARS, varicella, herpes zoster ed herpes simplex, mononucleosi. Bambini disponibili sotto forma di compresse omeopatiche sotto la lingua, che si sciolgono bene e rapidamente.

Bambini da 1 a 3 anni

  • "Alguire." Sciroppo dolce con un potente effetto antivirale. Particolarmente efficace contro il virus dell'influenza A, il virus dell'encefalite trasmessa dalle zecche, l'herpes. Ha un effetto immunomodulatore.
  • "Citovir-3." È un immunomodulatore che stimola la produzione del proprio interferone. Nelle farmacie per bambini, è possibile acquistare polvere per preparazione della soluzione e sciroppo pronto.
  • "Ingavirin". Agente antivirale che ha un'attività molto elevata contro i virus dell'influenza A, B, "influenza suina", infezione da adenovirus. Ha un'azione antinfiammatoria. Disponibile in capsule I bambini hanno permesso di diluire il contenuto delle capsule con acqua.
  • "Tamiflu". Questo è un farmaco estraneo, un inibitore selettivo della neuraminidasi. Inibisce la crescita del virus e impedisce il suo rilascio dalla cellula interessata. Progettato per la prevenzione e il trattamento dell'influenza. Per i bambini, è disponibile in forma di polvere per sospensione.
  • "Engystol". Preparazione omeopatica di produzione estera con effetti immunomodulatori e antivirali. È usato come coadiuvante nel complesso trattamento della febbre, dell'infezione virale, dell'influenza. Prodotto sotto forma di pillole omeopatiche, che vengono poste sotto la lingua e si dissolvono rapidamente.
  • "Immunal." Immunostimolante a base di estratti vegetali - Echinacea purpurea. Promuove un aumento del numero di leucociti. Attiva la fagocitosi. Disponibile in compresse, così come la forma più adatta per i bambini - in soluzione, anche in soluzione con l'aggiunta di vitamina C.
  • "Imupret". È un farmaco antivirale contenente erbe medicinali e ingredienti vegetali (camomilla, equiseto, corteccia di quercia, ecc.). Lo strumento è utilizzato principalmente per alleviare i sintomi delle malattie respiratorie che accompagnano le infezioni virali. "Imupret" sugli scaffali delle farmacie è disponibile sotto forma di una soluzione e pillole.
  • "Orvirem". Questo farmaco antivirale basato sulla rimantadina impedisce al virus di moltiplicarsi all'interno della cellula interessata. Particolarmente efficace contro il virus dell'influenza A. Disponibile sotto forma di uno sciroppo dolce e gradevole.

Bambini da 3 a 6 anni

  • "Arbidol." Agente antivirale che sopprime i virus dell'influenza A e B, i coronavirus. Riduce la probabilità di complicanze di un'infezione virale. È prescritto per il trattamento dell'influenza, anche se è accompagnato da polmonite o bronchite. È usato come farmaco ausiliario nel trattamento della bronchite cronica e dell'infezione da herpes. Disponibile in capsule e compresse.
  • "Alpizarin". Antivirale sotto forma di pomata e pillole. Il farmaco agisce come un immunomodulatore. Prendilo da materie prime vegetali - erba kopechnik.
  • "Hiporamin". Questo è un agente antivirale vegetale. Disponibile sotto forma di candele, compresse, unguenti, soluzione acquosa per inalazione. Spesso raccomandato per il trattamento e la prevenzione dell'influenza, infezioni respiratorie acute, infezioni virali respiratorie acute, fuoco di Sant'Antonio, herpes.
  • "Influcid". Questo non è un farmaco antivirale, anche se molte persone la pensano così, dal momento che i farmaci sono abbastanza comuni nel trattamento dei raffreddori. È un rimedio omeopatico con effetto antipiretico e anti-infiammatorio. Aiuta a rafforzare il sistema immunitario durante la malattia. Disponibile in soluzione (gocce) e compresse omeopatiche solubili.
  • "Flakozid". Agente antivirale di origine vegetale. Efficace con epatite acuta A e B, herpes, morbillo, varicella. Disponibile solo in compresse.

Inoltre, i bambini dai 3 ai 6 anni possono prendere "Engystol", "Imupret", "Orvirem", "Immunal".

Bambini dai 6 ai 12 anni e oltre

  • "Ridostin". È un induttore di interferone immunostimolante utilizzato per il trattamento e la prevenzione dell'influenza, malattie infiammatorie causate da virus. Disponibile sotto forma di sostanza secca per la preparazione di iniezioni.
  • "Rimantadine." Agente antivirale noto, il più efficace contro il virus dell'influenza A. Disponibile in forma di pillola.
  • "Amiksin". Questo farmaco antivirale migliora la sintesi delle proteine ​​interferone nel corpo. Nei bambini, è usato per il trattamento e la prevenzione della SARS e dell'influenza. Negli adulti, la gamma di effetti del farmaco è significativamente più ampia. Per i bambini arriva in forma di pillola.
  • "Kagocel". Agente antivirale che promuove la sintesi di interferone. Utilizzato nella prevenzione e nel trattamento di influenza e ARVI. Disponibile in compresse. Non c'è altra forma di questo farmaco.
  • "Lavomax". Immunomodulatore antivirus. Efficace contro molti virus conosciuti, agisce sopprimendo la loro capacità di riprodursi. Il farmaco fa parte del trattamento dell'epatite A, B, C. È efficace nel trattamento dell'herpes, della citomegalia e della tubercolosi. Utilizzato per la prevenzione e il trattamento di influenza e ARVI. Disponibile in compresse e consigliato per bambini sopra i 12 anni.
  • "Laferobion". Questo è un farmaco antivirale, che include l'interferone umano. Si è dimostrato un importante componente del complesso trattamento del virus dell'herpes, del papilloma umano, delle verruche, dell'epatite B, delle infezioni miste - influenza, ARVI, ARD, accompagnate da un'infezione batterica secondaria. Disponibile sotto forma di supposte rettali, sostanza secca per la preparazione di soluzione nasale e polvere per iniezione.
  • "TSikloferon". È un immunomodulatore con una vasta gamma di bioattività. Utilizzato per i bambini come trattamento efficace e prevenzione dell'influenza, dell'herpes, delle infezioni virali respiratorie acute, nelle infezioni intestinali acute. Disponibile in compresse, sotto forma di pomata e polvere per iniezione.

Inoltre, i bambini di età superiore a 6 anni possono assumere farmaci per gruppi di età precedenti - "Otsillokotsinum", "Anaferon", "Influcid".

Quando somministrare farmaci antivirali

Non è necessario riempire il bambino di farmaci non appena la sua gola diventa rossa o la sua temperatura è aumentata. La febbre alta è una normale risposta immunitaria a un virus e il bambino è abbastanza abile nel far fronte a virus semplici. Inoltre, se fosse già malato con un'infezione virale, allora la sua immunità sarebbe molto "ricordare" il tipo di agente patogeno e il modo di combatterlo.

È imperdonabile nutrire il bambino con farmaci antivirali ogni volta, riducendo così la capacità della propria immunità.

  • Puoi dare il farmaco con il permesso di un medico a un neonato e un bambino fino a 3 anni, se ha una temperatura superiore a 38 gradi per più di tre giorni o un bambino di tre anni, se la sua temperatura non diminuisce di 39 gradi.
  • Se il bambino ha una grave intossicazione
  • Se, per tutto quanto sopra, ci sono segni di una malattia virale - la temperatura è apparsa bruscamente, immediatamente alta, tutti gli altri sintomi si sviluppano rapidamente. L'infezione batterica di solito progredisce lentamente.
  • I farmaci antivirali di solito non sono prescritti con antibiotici, ma ci sono delle eccezioni. Se una infezione virale è in pieno svolgimento, è stata aggiunta una complicazione batterica. Ad esempio, quando la SARS ha iniziato un mal di gola. Per l'angina di origine non virale, sono rilevanti solo gli antibiotici.
  • Con la mononucleosi, gli agenti antivirali vengono somministrati solo in caso di malattia grave.
  • Non dare antivirali dopo antipiretici, se non diversamente previsto dalle istruzioni per l'uso.
  • In caso di infezione da rotavirus (la cosiddetta "influenza intestinale"), gli agenti antivirali vengono forniti come parte della terapia complessa. In questo caso, i farmaci antivirali possono essere prescritti per i brillanti segni clinici di infezione - per la diarrea, per il vomito.

Rimedi naturali popolari

Sono stati a lungo conosciuti i rimedi anti-virus nazionali sicuri. Sono facilmente cucinati a casa. Non hanno effetti collaterali, ma hanno anche bassa efficienza.

La valutazione di immunostimolanti di derivazione vegetale è guidata da una cipolla comune, il cui succo è un ottimo rimedio per le infezioni virali.

Infuso di cicoria e motherwort - un buon agente antivirale e immunomodulatore con effetto antipiretico.

Aiuta con l'influenza oli essenziali di eucalipto, estratto di piantaggine e ortica. Il miglior rimedio per l'influenza e il raffreddore è il ravanello nero con miele.

Efficaci farmaci antivirali per i bambini

Ogni anno, con l'arrivo del freddo, i genitori premurosi hanno un'altra ragione per preoccuparsi: come proteggere il bambino da un'epidemia stagionale di infezioni respiratorie acute, ARVI o influenza? E se il bambino ha già raccolto il virus, come aiutare il corpo del bambino a far fronte più velocemente al virus ed evitare complicazioni gravi? Imparerai di più sui farmaci antivirali più efficaci per neonati, bambini piccoli, bambini in età prescolare e bambini più grandi.

Devo dare ai bambini farmaci antivirali?

Gli scaffali delle farmacie moderne sono pieni di rimedi freddi, tra cui ci sono farmaci antivirali presumibilmente molto efficaci, sia economici che con un prezzo molto alto. Ma come capire se aiuteranno, e ne vale la pena dare tali compresse ai bambini? Un estraneo del genere danneggia l'immunità del bambino? Per rispondere a queste importanti domande, è necessario prima capire cos'è un virus, come si comporta quando entra nel corpo, come il sistema immunitario risponde all'invasione e come i farmaci antivirali possono aiutarlo.

Questo è interessante: il virus è una forma di vita microscopica non cellulare, un complesso di acidi nucleici, racchiuso in un guscio proteico. Questo è un parassita infetto che non ha il suo metabolismo e può solo moltiplicarsi nelle cellule del corpo della vittima, che è accompagnato dalla loro morte.

Quando veniamo infettati da un virus, si verificano i seguenti processi:

Il DNA o l'RNA di un virus penetra nelle cellule con l'aiuto di speciali enzimi, si integra nel loro genoma e li fa "lavorare da soli" invece di svolgere funzioni fisiologiche;

Inizia la replica: la sintesi di nuove particelle virali;

Le particelle vengono prodotte e accumulate nel citoplasma delle cellule malate fino a esaurimento delle risorse vitali;

C'è la morte cellulare, la rottura delle membrane cellulari e il rilascio del virus;

Le nuove particelle virali penetrano nelle cellule sane adiacenti, l'infezione progredisce.

Il sistema immunitario umano può neutralizzarlo con i seguenti tipi di "armi":

L'interferone è una proteina protettiva prodotta dalle cellule del nostro corpo in presenza di un processo infiammatorio ed elevata temperatura corporea. Impedisce al patogeno di penetrare le cellule;

Risposta immunitaria aspecifica - la prima fase della reazione all'invasione del virus nel corpo. Le cellule immunocompetenti (macrofagi e linfociti) attaccano e divorano le particelle virali;

La risposta immunitaria specifica è la seconda fase del controllo delle infezioni. È cellulare e umorale. Responsabile di linfociti citotossici cellulari che distruggono le cellule infette da virus. Per gli umorali - linfociti B che riconoscono il virus e lo uccidono con l'aiuto di anticorpi creati appositamente per combatterlo - le proteine ​​immunoglobuliniche.

Sulla base di questo, la scienza ha sviluppato farmaci antivirali con tre principi d'azione:

I vaccini - "informano" il corpo di virus e consentono di rispondere alla loro possibile invasione in futuro con una specifica risposta immunitaria, cioè di sconfiggere l'infezione al primo stadio e di non ammalarsi affatto;

L'interferone e i suoi induttori - ricostituiscono le scorte di interferone nel corpo del paziente o stimolano le proprie cellule a produrlo, cioè aumentano brevemente la risposta immunitaria non specifica;

Agenti eziotropici: bloccano l'attività dei virus nella fase di penetrazione nelle cellule, la replicazione o l'uscita (inibendo gli enzimi e bloccando i canali ionici). Questo gruppo comprende prodotti chimici creati artificialmente che sono strettamente prescritti da un medico.

La composizione di farmaci antivirali efficaci per i bambini può essere suddivisa nelle seguenti categorie:

Interferoni: Viferon, Grippferon, Lockferon;

Induttori di interferone endogeno - Cycloferon, Kagocel, Lavomax;

Inibitori della neuraminidasi - Tamiflu (oseltamivir), Relenza (zanamivir);

Bloccanti dei canali M2 - Rimantadina, Amantadina;

Un inibitore specifico dell'emoagglutinina, umifenovir (Arbidol, Immutat);

Medicinali omeopatici - Oscillococcinum, Aflubin, Influcidum;

Estratti di erbe - Echinacea, Immunal, Immunorm, Immunoflazid, Imupret.

Questo è importante: solo gli inibitori della neuraminidasi e i bloccanti dei canali M2 hanno dimostrato efficacia clinica. L'effetto di altri farmaci antivirali non è affatto provato o è difficile nelle condizioni di un corpo umano ed è osservato solo in una provetta di laboratorio.

Per quanto riguarda l'interferone, il suo ruolo essenziale nella formazione dell'immunità aspecifica è fuori dubbio, ma quanto sono efficaci i preparati antivirali per i bambini sotto forma di interferone liofilizzato secco, gocce nasali, spray e supposte rettali?

La risposta è: il donatore o la proteina ricombinante saranno pienamente assimilati dall'organismo solo se somministrati per via parenterale (cioè bypassando il tratto gastrointestinale). Allo stesso tempo, aiuterà veramente a superare il virus solo entro le prime 24-72 ore dalla sua penetrazione nel corpo. Inoltre, l'interferone è inutile, dal momento che è stata completata la prima fase della risposta immunitaria, il patogeno è stato identificato o identificato, la seconda fase, quella specifica, in cui gli anticorpi-immunoglobuline funzionano, ha avuto inizio.

Questo è importante: non abbattere la temperatura, se non supera i 38,5 gradi. Dando una febbre che riduce la febbre a un bambino freddo, e poi un farmaco antivirale, dapprima "proibisci" al suo corpo di produrre interferone, e poi cerca di infiltrare un sostituto per questa proteina o stimolare artificialmente la sua sintesi.

L'efficacia dei farmaci antivirali immunostimolanti per bambini solleva ancora più domande. L'immunità normale non ha bisogno di stimolazione, non ha bisogno di essere "sollevata", si ferma. L'iperattivazione delle cellule immunitarie minaccia lo sviluppo di complicazioni imprevedibili: cancro e malattie autoimmuni. Nel primo caso, le cellule sane mutano e si moltiplicano in modo anormale rapidamente, e nel secondo i linfociti e i macrofagi attaccano i tessuti del loro stesso organismo.

Questo è importante Se un bambino ha una storia familiare di cancro o di malattie autoimmuni (leucemia, artrite reumatoide, sclerosi multipla), non dovrebbe mai somministrare immunostimolanti senza la prescrizione del medico!

I farmaci antivirali per uso vegetale e omeopatico per bambini, sebbene abbiano un effetto immunostimolante, secondo i produttori, sono meno potenzialmente pericolosi di, ad esempio, gli induttori di interferoni endogeni. Tuttavia, questa affermazione non si basa sulla naturalezza delle pillole omeopatiche e degli estratti vegetali per aumentare l'immunità, ma sulla loro quasi totale inutilità. Le revisioni di questi farmaci antivirali per bambini vanno da "ben aiutato" a "soldi buttati giù", ma le lamentele sulle complicazioni e gli effetti collaterali non si incontrano quasi mai.

Quindi, hai bisogno di somministrare ai tuoi bambini farmaci antivirali durante epidemie stagionali di influenza e ARVI? Se il bambino è spesso malato e manca l'asilo, ha senso acquistare un interferone in farmacia per rafforzare l'immunità locale non appena si apprende lo scoppio del raffreddore comune tra i suoi compagni di studio. Un bambino più grande che va già a scuola può ricevere Remantadine a scopo preventivo. Non ha senso discutere l'efficacia dei farmaci antivirali omeopatici e a base di erbe per i bambini in termini di prevenzione e trattamento del raffreddore - tutto è molto soggettivo qui.

Per quanto riguarda la situazione in cui il bambino è già malato, allora è necessario eseguire non in farmacia per pillole, ma per vedere il medico, soprattutto se si tratta di neonati. Per distinguere un'infezione batterica da un "occhio per via virale", secondo i sintomi, nessun genitore può farlo. Sotto il concetto generale di "freddo" si nascondono molte malattie potenzialmente pericolose di varie eziologie che necessitano di diagnostica di laboratorio e un approccio mirato al trattamento. E comprare sempre più nuove pillole: farmaci antivirali, immunostimolanti e persino antibiotici nella speranza che il bambino abbia finalmente un raffreddore prolungato - non è solo uno spreco, ma anche un crimine in relazione alla sua salute.

Farmaci antivirali per bambini sotto 1 anno

Nome e analoghi

Indicazioni e dosaggio

Controindicazioni ed effetti collaterali

Prezzo approssimativo (strofinare)

Anticorpi purificati di affinità all'interferone gamma umano

Per la prevenzione delle infezioni virali respiratorie acute

Bambini di età superiore a 1 mese: 1 compressa al giorno, per il trattamento: durante le prime due ore dopo la comparsa dei sintomi, 1 compressa ogni 30 minuti, poi 1 compressa 3 volte al giorno

Intolleranza al lattosio (componente ausiliaria del farmaco)

Non sono stati rilevati effetti collaterali

(gocce, compresse sublinguali)

Omeopatia: genziana, aconito, brionium dioecio, ferro fosfato, acido lattico

Bambini fino all'anno: 1/4 pillola o 1 goccia

Bambini 1-12 anni: 1/2 compressa o 5 gocce

Adolescenti e adulti: 1 compressa o 10 gocce. Frequenza di ricezione i primi 2 giorni della malattia - 8 volte al giorno, poi - 3 volte

Intolleranza individuale ai componenti del farmaco

Possibile aumento della salivazione

Omeopatia: Hamomilla, Belladonna, Dulcamara, Plantago, Pulsatilla, calcio armonico

Con ARVI e dolorosa dentizione

Bambini fino a 6 mesi: 1 candela 2 volte al giorno;

Bambini da 6 mesi a temperatura corporea superiore a 37,5 ° C, 1 candela 4 volte al giorno; a una temperatura corporea superiore a 38 ° C, 1 candela fino a 6 volte al giorno. Quando la temperatura corporea si normalizza, una candela 1-2 volte al giorno per altri 3-4 giorni.

Intolleranza individuale ai componenti del farmaco

Possibile esacerbazione temporanea dei sintomi, reazioni allergiche

Supposte ricombinanti di interferone alfa-2b

150.000 UI, 500.000 UI,

Con infezioni virali e batteriche

I bambini fino a 7 anni, incluso neonato e prematuro, 1 supposta 150.000 ME 3 volte al giorno ogni 8 ore per 5 giorni;

I bambini sopra i 7 anni: 1 supposta di 500.000 UI 2 volte al giorno ogni 12 ore per 5 giorni

Intolleranza all'interferone individuale, malattie autoimmuni, allergie gravi

Le reazioni allergiche nella forma di prurito e eruzione sono possibili.

Analoghi: Proteflazid, Flavozid

Estratto di luccio inzuppato e canna a terra

Con ARVI e influenza due volte al giorno per 2 settimane

Bambini fino all'anno: 0,5 ml;

Bambini 1-2 anni: 1 ml;

Bambini 2-4 anni: 1,5 ml;

Bambini 4-6 anni: 3 ml;

Bambini 6-9 anni: 5 ml;

Bambini 9-12 anni: 6 ml

Intolleranza individuale ai componenti del farmaco, ulcere gastriche e duodenali, malattie autoimmuni

Vomito, mal di testa, diarrea, nausea, dolore addominale, febbre

Analoghi: Lockferon, Inferone

Interferone leucocitario umano

Con ARVI e influenza, la soluzione viene applicata per via intranasale.

Bambini fino a 1 mese: 3 gocce sul flagello, inserito nelle narici per 10 minuti 4-6 volte al giorno, Bambini fino a 1 anno: 1 goccia in ogni passaggio nasale 4-6 volte al giorno;

Bambini oltre 1 anno: 3-5 gocce non più di 6 volte al giorno

L'interferone donatore di leucociti è più pericoloso del ricombinante (artificiale) in termini di allergie, effetti collaterali e interazioni indesiderate

Possibile eruzione cutanea, mal di testa, nausea, sonnolenza, febbre

(gocce nasali e spray)

Interferone alfa-2b ricombinante umano

Con ARVI e influenza

Bambini fino a 1 anno: 1 goccia in ogni narice 5 volte al giorno;

Bambini 1-3 anni: 2 gocce o 1 iniezione 4 volte al giorno;

Bambini 3-14 anni: 3 gocce o 2 iniezioni 5 volte al giorno

Intolleranza all'interferone individuale, malattie autoimmuni, allergie gravi

Sono possibili reazioni allergiche sotto forma di prurito, rash, starnuti, lacrimazione.

Quando l'eziologia della rinite virale e per la prevenzione dell'influenza

Bambini di qualsiasi età lubrificare i passaggi nasali 2-3 volte al giorno

Intolleranza individuale all'ossigeno

Forse brucia nel naso e rinorrea.

(tubi con granuli)

Omeopatia: anas barbarielium, cordis extractum del pavimento epatico

Con ARVI e influenza di gravità da lieve a moderata

I bambini fino a 1 anno sciogliere il contenuto di una provetta in acqua e somministrare 2-3 volte al giorno

I bambini di età superiore a 1 anno permettere di sciogliere 1 dose di granuli 2-3 volte ad intervalli di 6 ore

Intolleranza individuale ai componenti del farmaco o del lattosio

In rari casi, sono possibili reazioni allergiche, non sono stati riportati altri effetti collaterali.

(soluzione e spray nasale)

Per la prevenzione e il trattamento delle infezioni virali respiratorie 1 volta al giorno

Bambini fino a 1 anno: 1 goccia di soluzione in ogni passaggio nasale;

Bambini 1-6 anni: 1 iniezione in qualsiasi narice;

Bambini 7-14 anni: 1 iniezione in ciascuna narice

Intolleranza individuale al timogeno, malattie autoimmuni.

Le reazioni allergiche sono possibili, con un eccesso del dosaggio di dieci volte, a volte si sviluppa la sindrome simil-influenzale.

Gli anticorpi dell'interferone gamma umana sono purificati per affinità, gli anticorpi diretti all'istamina sono purificati per affinità, gli anticorpi anti-CD4 sono purificati per affinità

Per il trattamento delle infezioni virali respiratorie acute

Bambini da 6 mesi durante le prime 2 ore, il farmaco viene somministrato ogni 30 minuti, quindi durante il primo giorno, altre 3 volte a intervalli regolari. Dal secondo giorno e poi 1 compressa 3 volte al giorno. Per la prevenzione delle malattie virali infettive - 1 compressa al giorno

Intolleranza individuale ai componenti del farmaco

Le reazioni allergiche sono possibili.

Farmaci antivirali per bambini da 1 anno a 2 anni

Nome e analoghi

Indicazioni e dosaggio

Controindicazioni ed effetti collaterali

Prezzo approssimativo (strofinare)

Analoghi: Immunorm, Estifan, Ekhinatsin Liquid, Echinacea Hexal

Succo di erba echinacea purpurea

Per rafforzare l'immunità nelle infezioni virali acute non complicate

Bambini oltre 1 anno:

1 ml di soluzione 3 volte al giorno.

Avvertenza: i tablet sono progettati per bambini di età superiore a 4 anni.

Malattie sistemiche e autoimmuni, allergiche alle piante della famiglia delle Asteraceae

Possibili eruzioni cutanee, vertigini, broncospasmo, mancanza di respiro, shock anafilattico

Soluzione acquosa di alcol o estratto secco di radice di Althea, erba di equiseto, achillea e dente di leone, fiori di camomilla, foglie di noce, corteccia di quercia

Per la prevenzione e il trattamento di infezioni virali respiratorie, malattie acute e croniche delle prime vie respiratorie

Bambini da 1 a 2 anni 5 gocce 3 volte al giorno per 1-3 settimane

Intolleranza individuale ai componenti del farmaco

In rari casi, possono svilupparsi reazioni allergiche.

Per la prevenzione e il trattamento dell'influenza di tipo A

Bambini da 1 anno: in 1 giorno 10 ml (2 cucchiaini) di sciroppo 3 volte al giorno; in 2 e 3 giorni, 10 ml 2 volte al giorno; il giorno 4, 10 ml una volta al giorno.

Attenzione: le compresse di rimantadina sono consentite per i bambini da 7 anni

Intolleranza individuale a rimantadina, malattie del fegato e dei reni, epilessia

Eruzione cutanea, nausea, vomito, dolore addominale, flatulenza, vertigini, insonnia

Per il trattamento e la prevenzione dei virus influenzali di tipo A e B

Bambini da 1 a 2 anni: 1 dose (12 mg / ml) sospensione preparata da polvere o capsula aperta 2 volte al giorno;

corso di trattamento 10 giorni

Attenzione: è possibile utilizzare da 6 mesi su indicazioni speciali.

Malattia renale allo stadio terminale, ipersensibilità all'oseltamivir

Nausea, vomito, mal di testa, insonnia, convulsioni, aumento dell'irritabilità nervosa, depressione

(sciroppo, capsule, polvere)

Alfa alfa-glutamil-triptofano (timogeno), acido ascorbico (vitamina C), bendazolo cloridrato (Dibazol)

Al fine di prevenire e nel quadro della terapia complessa di influenza e ARVI

Bambini da 1 anno: 2 ml di sciroppo 3 volte al giorno per 4 giorni di fila.

Attenzione: le capsule sono progettate per bambini di età superiore a 6 anni.

Tromboflebite, grave ipotensione, diabete, ulcera gastrica, urolitiasi

Possibile orticaria e riduzione a breve termine della pressione sanguigna

Farmaci antivirali per bambini da 3 anni

Nome e analoghi

Indicazioni e dosaggio

Controindicazioni ed effetti collaterali

Nel complesso trattamento del virus dell'herpes, la varicella, la privazione, il citomegalovirus

Bambini 3-6 anni: 1/2 tab. 3 volte al giorno.

Bambini da 6 a 12 anni: 1 scheda 3 volte al giorno per 5-21 giorni.

L'unguento è autorizzato da 1 anno

Intolleranza al lattosio individuale, ipersensibilità ai componenti del farmaco

In rari casi, sono possibili reazioni allergiche.

(compresse, capsule in polvere)

Analoghi: Arpeflu, Arpetolid, Arpetol, Immunost

Etilestere dell'acido carbossilico di Umifenovir (metilfeniltiometil-dimetilamminometil-idrossi-bromindolo)

Per la prevenzione e il trattamento della SARS e dell'influenza, come parte della terapia complessa delle infezioni intestinali da rotavirus.

Bambini 3-6 anni: 50 mg 1-3 volte al giorno;

Bambini da 6 a 12 anni: 100 mg 1-3 volte al giorno;

Bambini sopra i 12 anni: 200 mg 1-3 volte al giorno

Intolleranza individuale a umiphenovir

In rari casi, sono possibili reazioni allergiche.

Estratto di foglie di olivello spinoso

Per la prevenzione e il trattamento di SARS, influenza A e B, infezione da adenovirus e citomegalovirus, herpes, licheni, varicella

Bambini 3-12 anni: 1 compressa 2-3 volte al giorno;

Bambini sopra i 12 anni: 1 compressa 3-4 volte al giorno.

Unguento - da 1 mese

Ipersensibilità al componente attivo del farmaco

In rari casi, sono possibili reazioni allergiche.

Inosina pranobex (composto di inosina con 1-dimetilamino-2-propanol-4-acetilamminobenzoato nel rapporto di uno a tre)

Per la prevenzione e il trattamento di SARS, influenza, herpes, licheni, morbillo, varicella, papillomi, mononucleosi, citomegalia, mollusco contagioso

Bambini da 3 anni: 1/2 compressa (50 mg) per ogni 5 kg di peso corporeo al giorno per 3-4 dosi

Urolitiasi, gotta, aritmia, insufficienza renale grave, peso corporeo inferiore a 15 kg

Nausea, vomito, diarrea, prurito, poliuria, insonnia, mal di testa, debolezza

Omeopatia: aconito, brionium dioecious, fosforo, ipecac, foglia steviforme, helzeme sempreverde

Per la prevenzione e il trattamento della SARS e dell'influenza

Bambini 3-6 anni: 1 scheda o 10 gocce ogni 2 ore fino al miglioramento, quindi 1/2 tab. o 10 gocce, 3 volte al giorno;

Bambini da 6 a 12 anni: 1 scheda o 10 gocce ogni ora (ma non più di 8 volte al giorno), quindi 3 volte al giorno;

Bambini sopra i 12 anni: 1 scheda ogni ora (ma non più di 12 volte al giorno), quindi 2 schede. 3 volte al giorno fino al recupero

Intolleranza individuale ai componenti del farmaco

Molto raramente si osservano reazioni allergiche come il prurito e l'orticaria.

Kagocel (copolimero gossypol con carbossimetilcellulosa)

Per il trattamento e la prevenzione della SARS, influenza, virus dell'herpes

Bambini 3-6 anni: primi 2 giorni in 1 scheda. 2 volte al giorno, quindi 1 etichetta. un giorno per altri 2 giorni;

Bambini oltre i 6 anni: primi 2 giorni in 1 scheda. 3 volte al giorno, quindi 1 etichetta. 2 volte al giorno 2 giorni

Intolleranza al lattosio individuale, ipersensibilità al componente attivo del farmaco

Sono possibili reazioni allergiche locali e generali.

Velluto di foglie di Amur e estratto di velluto Laval

Per il trattamento di virus dell'herpes, epatite, morbillo, privazione, varicella.

Bambini 3-6 anni: su 0,05-0,1 g 2-3 volte al giorno.

Bambini oltre i 6 anni: 0,1 g 2-3 volte al giorno, il corso del trattamento è 7-21 giorni

Insufficienza epatica acuta, ipersensibilità al farmaco, colestasi

In rari casi, sono possibili reazioni allergiche.

Omeopatia: Vincetoxicum Hirundinaria, zolfo

Nel trattamento di raffreddori e influenza

Bambini da 3 anni: 1 compressa ogni 15 minuti per 2 ore consecutive, quindi 3 volte al giorno per 2-3 settimane

Intolleranza individuale al lattosio o componenti di droga

Le reazioni allergiche sono possibili.

Farmaci antivirali per bambini da 4-7 anni

Nome e analoghi

Indicazioni e dosaggio

Controindicazioni ed effetti collaterali

Prezzo approssimativo (strofinare)

Analoghi: Lavomaks, Tylaksin, Tiloram

Con ARVI e influenza

Bambini da 7 anni: 60 mg (1 compressa) 1 volta al giorno per 3 giorni di fila. Dose di corso - 180 mg (3 compresse), nel caso di un'infezione complicata - 240 mg (4 compresse)

Ipersensibilità al tiloron

Disturbi dispeptici, brividi, reazioni allergiche sono possibili.

Vitaglutam (imidazolyl ethanamide pentanedioic acid)

Con ARVI e influenza

Bambini da 7 anni: 1 capsula (60 mg) una volta al giorno per 5-7 giorni con la comparsa dei sintomi

Intolleranza individuale a Vitaglutama

Le reazioni allergiche sono possibili.

(compresse, supposte, liofilizzato)

Nella complessa terapia delle malattie acute e croniche causate da batteri, virus e funghi

Bambini da 6 anni: per via orale, parenterale, intranasale o rettale. La dose, il metodo e lo schema di utilizzo sono determinati dal medico in base alla diagnosi.

Ipersensibilità al poliossidonio

Le reazioni allergiche e il dolore al sito di iniezione sono possibili se si sceglie il trattamento parenterale.

(polvere con inalatore allegato)

Per il trattamento e la prevenzione dell'influenza di tipo A e B

Bambini oltre i 5 anni: 2 inalazioni (5 mg) 2 volte al giorno per 5 giorni a partire dai primi sintomi

Intolleranza individuale a zanamivir, una storia di broncospasmo

Le reazioni allergiche locali e generali, l'asfissia sono possibili.

(compresse, confetto, sciroppo)

Per la prevenzione e il trattamento della SARS e dell'influenza

Bambini da 7 anni: 5 mg di rimantadina per kg di peso corporeo 1 volta al giorno. La dose giornaliera massima non deve superare i 150 mg

Malattie acute e croniche del fegato e dei reni, tireotossicosi, ipersensibilità alla rimantidina

Nausea, reazioni allergiche, secchezza delle fauci, mal di testa, insonnia

Sodio sale dell'acido ribonucleico a doppio filamento Saccharomyces serevisiae

Per il trattamento e la prevenzione dell'influenza, ARVI e herpes

Bambini da 7 anni: per via intramuscolare, 8 mg di liofilizzato per 1 ml di soluzione di procaina allo 0,5%, iniettato una volta, poi dopo 2 giorni sotto la condizione di febbre persistente, il massimo per ciclo - 2-4 iniezioni

Grave malattia del fegato e dei reni, intolleranza individuale

Possibile febbre a breve termine dopo l'iniezione

(compresse, soluzione, linimento)

Per il trattamento dell'influenza, ARVI e herpes

Bambini 4-6 anni: 1 compressa una volta al giorno;

Bambini 7-11 anni: 2 compresse una volta al giorno;

Bambini da 12 anni: 3 compresse 1 volta al giorno

Cirrosi epatica, intolleranza individuale

Le reazioni allergiche sono possibili.

Quali farmaci antivirali non dovrebbero essere somministrati ai bambini?

Esistono numerosi farmaci antivirali efficaci che non sono raccomandati per i bambini, sia per la scarsa conoscenza dell'effetto sull'organismo in crescita, sia per l'elevata probabilità di sviluppare effetti collaterali indesiderati.

Questa categoria include:

Adapromin - A-propil-1-adamantil-etilammina cloridrato, ha attività antivirale nei confronti dei virus dell'influenza A / H / 3N2 e B;

Amantadina (Midantan, Neo Midantan, Gludantan, Merz PC) - Adamantan-1-ammina, ha effetto antivirale e anti-Parkinson;

Yodantipirin - 1-phenyl-2,3-dimethyl-4-iodopyrazolone, produce l'effetto antiincendiario, immunostimulating e interferonogenic, approvato per applicazione in bambini più di 14 anni;

Neovir, sodio oxodihydroacridinyl acetate, è usato come agente immunostimolante in terapia combinata per una vasta gamma di malattie dell'eziologia virale;

Ribavirina (Trivorin) - 1 - [(2R, 3R, 4S, 5R) -3,4-diidrossi-5-gidroksimetiloksolan-2-il] -1H-1,2,4-triazolo-3-carbossammide, usati per trattare epatite virale;

Triazavirina - sale di sodio di 2-metiltio-6-nitro-1,2,4-triazolo [5,1-с] -1,2,4-triazin-7-one diidrato, è prescritto per l'influenza solo per i pazienti da 18 anni.

Tuttavia, tra i preparati antivirali approvati per i bambini, che vedi nelle tabelle sopra, ci sono medicine per le quali sono apparse informazioni compromettenti negli ultimi anni. Questa è una ricerca condotta in un ambiente di controllo in doppio cieco.

Un ampio gruppo di pazienti con la stessa diagnosi viene preso e diviso in sottogruppi in base al numero di farmaci testati + un sottogruppo per il placebo. Durante l'esperimento, né i pazienti stessi, né i medici che danno loro le pillole, non sanno dove si trova il farmaco e dove è completamente vuoto. Alla fine dello studio, vengono divulgati i dati su questo argomento e vengono analizzati l'efficacia e gli effetti collaterali dei farmaci testati.

Quindi, la maggior parte dei moderni farmaci antivirali per bambini non sono stati testati in questo modo. E tra i farmaci testati ci sono stati quelli che non hanno mostrato alcuna efficacia o addirittura hanno dimostrato gli effetti dannosi sul corpo delle persone testate. Perché sta succedendo questo?

Perché i farmaci sono un enorme business con miliardi di profitti. E le infezioni virali sono la causa di epidemie. Alcuni farmaci antivirali nei paesi sviluppati vengono fatti pressioni a livello governativo e vengono acquistati da tonnellate di denaro pubblico ogni volta che il mondo viene travolto da un'altra epidemia di influenza aviaria o influenza suina.

Questo significa che devi ignorare la raccomandazione del pediatra quando scrive tuo figlio come agente antivirale? Certo che no, ma sarà molto più calmo per te se scoprirai tutte le informazioni compromettenti attualmente disponibili su alcuni di questi farmaci. Fortunatamente, ce ne sono pochissimi.

Amiksin

Questo farmaco è vietato negli Stati Uniti nella fase di test per gli animali negli anni '80 del secolo scorso. Topi sperimentali hanno mostrato dissezione retinica, lipidosi epatica e altre gravi patologie. Gli antivirali a base di tilorone non sono utilizzati anche nei paesi dell'Unione europea.

Nelle fonti aperte, ci sono risultati di testare questa sostanza nell'uomo: in un piccolo gruppo di 14 pazienti, il tilaran causava retinopatia e cheratopatia in due. È vero, i cambiamenti distruttivi nei tessuti oculari erano reversibili e non hanno portato a conseguenze fatali per gli occhi.

La conclusione più giusta da qui sarà la seguente: il tiloron non è attualmente ben studiato (come, anzi, l'immunità umana), per giudicare con sicurezza la sicurezza e l'efficacia di Amixin e dei suoi analoghi.

Arbidol

Il principio attivo di questo farmaco, l'umifenovir, è stato inventato in Russia. I ricercatori stranieri erano attivamente interessati alla novità e alla ricerca condotta: nel 2004 in Cina, in un gruppo di 230 pazienti con SARS, l'efficacia dell'umifenovir non era stata confermata (ha perso Tamiflu e Ingaverina sotto tutti gli aspetti). I test interni, svoltisi nel 2008, hanno dimostrato che Arbidol peggio blocca lo sviluppo di un'infezione virale nel corpo umano nel primo stadio della malattia rispetto a Viferon (supposte con interferone ricombinante alfa).

Tuttavia, nel 2010, Arbidol è stato incluso dal governo della Federazione Russa nell'elenco dei farmaci essenziali ed essenziali, prima come immunostimolante. E poi, quando l'OMS ha riconosciuto l'umifenovir come sostanza antivirale ad azione diretta nel 2013 e gli ha assegnato il codice internazionale J05AX13, Arbidol ha acquisito lo status di un farmaco antivirale efficace nel nostro paese.

Un test su larga scala di Arbidol, nonostante la presenza di sponsor molto seri, non è stato ancora effettuato per ragioni sconosciute. Negli ultimi anni, gli eventi che circondano questo farmaco hanno assunto il carattere di un poema epico di azione: le proteste dei medici indipendenti, delle spese nella hall pubblica, recensioni alcuni pazienti della indubbia efficacia di Arbidol e altri - circa la sua assoluta inutilità... Col passare del tempo, e il dibattito continua.

Jodantipyrin

In precedenza, questa sostanza era utilizzata come etichetta radioisotopica durante gli studi sull'hardware dei fluidi corporei umani. E ora sta attivamente promuovendo il mercato russo come farmaco antivirale.

La prima relazione della attività antivirale Jodantipyrin e altri composti pirazolonici in fase pre-clinica, è stato pubblicato dal professor Saratikovym (Direttore del Dipartimento di Farmacologia della SSMU, Tomsk).

La direzione dell'Ospedale Clinico Centrale di Ufa afferma che i test di successo della Yodantipirina contro la febbre emorragica con sindrome renale sono stati condotti lì. Tuttavia, gli studi clinici a pieno titolo non hanno superato il farmaco in Russia o all'estero e non è certificato come agente antivirale.

Kagocel

Il principio attivo di questo farmaco è il sale di sodio del copolimero gossypol con carbossimetilcellulosa. Lo stesso Gossypol è un pigmento giallo, un polifenolo tossico derivato dal cotone. Nel mondo per lungo tempo ha studiato le proprietà contraccettive di gossipolo, è stato trovato che questa sostanza ferma la spermatogenesi. In particolare, la Cina nutriva grandi speranze, progettando di sviluppare un contraccettivo orale maschile sulla sua base. Ma per ottenere un effetto contraccettivo reversibile sono necessari 10-20 mg di gossypol al giorno e il risultato è visibile solo dopo una lunghissima somministrazione - da 2 a 18 mesi. La rivoluzione nella contraccezione maschile non ha avuto luogo. Le possibilità del gossipolo in oncologia sono attivamente studiate, poiché questo polifenolo ha un potente effetto antitumorale.

Temere il danno di Kagocel solo sulla base del fatto che sia correlato a una sostanza tossica è sbagliato. Non c'è alcun gossipolo libero nella composizione di Kagocel, è un sale di sodio che ha proprietà fisico-chimiche completamente diverse rispetto al polifenolo. Ma in tutta onestà, bisogna dire che questo farmaco antivirale non è usato né nell'Europa occidentale né negli Stati Uniti, non compare nell'elenco ufficiale dei farmaci dell'OMS. E anche se in Russia Kagocel è attivamente raccomandato per l'influenza e le infezioni virali respiratorie acute sia negli adulti che nei bambini, non ci sono prove della sicurezza di questo farmaco per i bambini in età prescolare e scolastica, finora non sono stati condotti studi clinici in questa fascia di età.

Tamiflu e Relenza

Prima di tutto, dovrebbe essere chiaro che oseltamivir e zanamivir sono efficaci solo contro i virus dell'influenza A e B, sono inutili contro altri ARVI. Queste due sostanze sono inibitori enzimatici, con cui le particelle influenzali cercano di dissolvere le pareti cellulari ed entrare nel corpo umano. La scienza ha dimostrato che Tamiflu e Relenza sono davvero utili durante l'epidemia di influenza, ma solo se inizi a prendere il medicinale per la prevenzione o al primo segnale di raffreddore.

Oltre ad un prezzo molto alto, Relenza e Tamiflu hanno un altro grave inconveniente: i loro effetti collaterali possono trasformarsi in una sindrome simil-influenzale, che rende difficile la diagnosi. In altre parole, non è chiaro al medico se il paziente ha mal di testa, nausea e febbre dall'influenza stessa o da compresse contro di esso. Ma questo non è il più spiacevole.

A partire dal 2004, le informazioni sui disturbi neuropsichiatrici tra i pazienti che assumevano Tamiflu hanno cominciato ad apparire in fonti mediche: ansia, insonnia, sogni da incubo, convulsioni, psicosi, tendenze suicide. Ad esempio, in Giappone, sono stati segnalati 54 decessi, 16 dei quali nel gruppo di età 10-19 anni. Inoltre, 15 dei 16 giovani che hanno preso Tamiflu si sono suicidati, uno colpito da un'auto. In tutti gli altri casi, la morte è stata causata da insufficienza renale, che, tuttavia, potrebbe svilupparsi a causa della grave influenza. Non dimenticare che 54 persone - è statisticamente insignificante, date le dimensioni della popolazione del Giappone e la prevalenza di questo farmaco antivirale.

Nel 2014 sono stati pubblicati i risultati di circa cinquanta studi su Tamiflu e Relenza, a cui hanno partecipato circa 24 mila persone in tutto il mondo.

Tamiflu riduce leggermente il rischio di trasmissione della malattia da uomo a uomo se usato profilatticamente;

I sintomi della malattia negli adulti sono osservati per 6 giorni invece di 7 giorni senza trattamento, nei bambini questo periodo non si riduce affatto;

Il farmaco non impedisce lo sviluppo di complicanze influenzali;

L'oseltamivir e lo zanamivir sono riconosciuti come abbastanza tossici per il corpo, la nausea e il vomito spesso si verificano sia negli adulti che nei bambini;

L'uso a lungo termine di questi farmaci a fini profilattici è gravido dello sviluppo dei disturbi neuropsichiatrici e del deterioramento della funzione renale.

Sulla base dei risultati, un team internazionale di esperti nella medicina basata sull'evidenza ha invitato i governi dei principali paesi del mondo a fermare gli acquisti massicci di Tamiflu e Relenza. A proposito, nel 2009, in relazione all'epidemia di influenza suina, il Regno Unito e gli Stati Uniti hanno acquistato circa 40 milioni di pacchi di questi farmaci. Forse questo è l'esempio più eclatante della lobby del governo nell'intera storia dell'industria farmaceutica.

Posso prendere antibiotici con farmaci antivirali?

Gli antibiotici hanno un effetto battericida (uccidono batteri e microbi) o batteriostatico (non permettono loro di moltiplicarsi). E i farmaci antivirali per bambini e adulti sono progettati per combattere una forma di vita non cellulare - un virus che ha un dispositivo completamente diverso e principi di effetti patogeni sul corpo umano. Gli antibiotici sono impotenti contro i virus, ma alcuni agenti antivirali possono essere utili per le infezioni batteriche. Stiamo parlando di farmaci che migliorano l'immunità non specifica, perché ci aiuta a combattere con "ospiti indesiderati" di qualsiasi tipo, che si tratti di un virus, di un batterio o addirittura di un fungo. Ma sono anche chiamati di conseguenza: immunostimolanti e non solo antivirali.

Questo è interessante: come distinguere un'infezione virale da un'infezione batterica? Nel primo caso, la malattia fa il suo debutto con un forte aumento della temperatura e dolori in tutto il corpo. I sintomi respiratori si connettono in 2-3 giorni. E nel secondo caso, la malattia si manifesta prima con il dolore durante la deglutizione, e la temperatura potrebbe addirittura non salire affatto.

Poiché alcuni antibiotici portano ad una diminuzione dell'immunità, uccidendo cellule sane con batteri, un corpo indebolito dalla terapia antibiotica a lungo termine può diventare un facile bersaglio per il virus. Il contrario è anche vero: una persona con un'infezione virale è più vulnerabile ai batteri patogeni che possono scatenare una terribile complicazione di ARVI: bronchite, polmonite.

Da qui arriviamo alla conclusione: assumere antibiotici e farmaci antivirali contemporaneamente è possibile e anche necessario, ma solo nel caso dello sviluppo della cosiddetta "superinfezione", quando la malattia virale è complicata da un processo infiammatorio di natura batterica e viceversa. La terapia parallela è sempre giustificata, ad esempio, nel caso dell'HIV, perché in condizioni di immunodeficienza, le persone soffrono di tubercolosi, sepsi e altre infezioni opportunistiche, che sono fatali.

Nella prescrizione congiunta di antibiotici e farmaci antivirali per i bambini, i pediatri sono guidati dalla natura e dalle dinamiche della patogenesi, dallo stato immunitario di un piccolo paziente, dai suoi dati relativi alle cartelle cliniche e tengono necessariamente conto del fenomeno dell'antagonismo. Non tutti i farmaci antibatterici sono ben combinati con gli antivirali, ma ci sono anche questi farmaci che sono stati utilizzati con successo per lungo tempo nella complessa terapia di infezioni complicate e miste.

Una cosa che si può sapere con certezza: se il medico diagnostica il tuo bambino con tonsillite (angina) e ha prescritto un farmaco antivirale (non un immunostimolante!), È incompetente o finanziariamente interessato al benessere della farmacia locale. E se il medico diagnostica il bambino "ARVI non complicato" e prescritto un antibiotico, allora è solo un criminale, perché tale terapia non aiuterà il recupero, ma ucciderà solo la microflora benefica e ridurrà l'efficacia di questo antibiotico in futuro, quando potrebbe essere davvero vitale.

Istruzione: Il diploma nella specialità "Medicina generale" è stato ottenuto presso l'Università Statale di Volgograd. Ricevuto immediatamente un certificato specialista nel 2014